BIM

Building Information Modeling

BIM-building_information_modeling.jpg

distasioingegneria, nasce come un gruppo dinamico di persone che ambisce a focalizzare i principi della sostenibilità all'interno del concetto di progettazione, attraverso un approccio basato sull’uso di avanzati strumenti operativi, primo fra tutti il Building Information Modeling (BIM). Il recente trend della progettazione, unita alla crescente complessità delle opere, ha infatti imposto lo sviluppo di nuovi strumenti in grado di gestire e condividere una considerevole mole di informazioni digitalizzate  in maniera più agevole e coordinata , favorendo in tal modo la diffusione di costruzioni tecnologicamente avanzate. A questo si aggiunge l’esigenza di valutare il livello di sostenibilità degli interventi edilizi  mediante sistemi di classificazione che siano concepiti come il risultato di approcci di analisi del ciclo di vita allo scopo di influenzare strategicamente politiche di investimento o diventare parametri di preferenza. Ne consegue che i servizi proposti da distasioingegneria, permettono di fruire dei benefici di scelte progettuali tecnologicamente avanzate e sostenibili. Il BIM non è uno strumento, ma un metodo che utilizza un modello parametrico contenente tutte le informazioni che riguardano l'intero ciclo di vita di un'opera, dal progetto alla costruzione, fino alla sua demolizione e dismissione.
Con il BIM è possibile creare - più che una rappresentazione tridimensionale - un modello informativo - dinamico, interdisciplinare, condiviso e in continua evoluzione - che contiene dati su geometria, materiali, struttura portante, caratteristiche termiche e prestazioni energetiche, impianti, costi, sicurezza, manutenzione, ciclo di vita, demolizione, dismissione.

Alla base del BIM ci sono:

  • la collaborazione tra le diverse figure interessate nelle diverse fasi del ciclo di vita di una struttura

  • la condivisione digitale dei dati e l'interoperabilità mediante formati aperti (openBIM®)

Grazie alla metodologia BIM l'edificio viene "costruito" prima della sua realizzazione fisica mediante un modello virtuale attraverso la collaborazione di tutti gli attori coinvolti nel progetto.

L'approccio cooperativo alla progettazione, alla realizzazione, al funzionamento e alla manutenzione di edifici in base a standard, formati e flussi di lavoro "aperti", che consentono ai soggetti coinvolti in un progetto di condividere i dati con qualsiasi software BIM, è resa possibile dal formato standard IFC, che ne permette l'interoperabità.

SOFTWARE BIM

bim-ARCHHIT.png

Blumatica BIM ArchIT

Software per la progettazione architettonica in ambiente CAD familiare e definizione del modello informativo secondo lo standard IFC.

  • Possibilità di lavorare in ambiente CAD familiare anche se estremamente potenziato e semplificato per cui i tempi di utilizzo sono pressoché immediati senza rinunciare alle metodologie CAD già consolidate.

  • Ottimizzazione sullo sviluppo dell’idea progettuale grazie alla disponibilità di Oggetti BIM con possibilità di modellare e visualizzare con il livello di dettaglio desiderato.

  • Abachi predisposti e l’esclusiva funzionalità dinamica consente sia di filtrare gli oggetti in base alla vista prescelta che modificarne i dati geometrici e informativi

  • Tavole grafiche ed elaborati sono ricavati in automatico e il contenuto è dinamicamente adeguato all’evoluzione del progetto.

  • Possibilità di disporre di  diversi stili di visualizzazione e personalizzi il dettaglio delle viste a cui puoi aggiungere anche l’ombreggiatura

  • Personalizzione della clash detection

  • Presenza di una completa banca dati di componenti verticali e orizzontali con il dettaglio di stratigrafie e materiali che puoi personalizzare.

  • Integrazione di oggetti in formato IFC provenienti da altri editori per arricchire i contenuti del modello

  • Acquisizione dei formati vettoriali standard (dwg, dxf, SchetchUp, ecc.) per trasformare progetti esistenti in modelli BIM.

  • Completa interoperabilità con gli altri progettisti grazie alla funzionalità "Esporta IFC".

  • Possibilità di trasformazione di elementi generici con le funzioni CAD  in Oggetti BIM.

bimcompyto.png

Blumatica BIM Computo

Software per la visualizzazione 3D e la gestione automatica del computo metrico estimativo dal file di progetto BIM in formato IFC.

  • Possibilità di accedere a tutte le funzionalità con estrema semplicità non essendo richieste specifiche competenze operative in ambito BIM

  • 3D View che consente di isolare la visualizzazione degli oggetti BIM desiderati per studiarne tutte le proprietà

  • Navigatore IFC  strutturato secondo l’analogia di rappresentazione dell’edificio e dei livelli che lo compongono

  • Per ogni oggetto selezionato nel 3D View o nel Navigatore IFC si visualizzano tutte le proprietà BIM contenute nel file IFC dal pannello dedicato

  • Filtri in modalità semplificata per raggruppare e/o isolare gli oggetti BIM

  • Con le Regole definisci una o più voci di elenco prezzi e tutte le modalità di computazione degli oggetti BIM

  • Ad ogni voce di computo contenuta nella Regola possibilità di aggiungere i capitoli di spesa, stabilire quelle appaltate a Corpo o Misura e considerare i costi della sicurezza

  • Definizione del computo metrico con in automatico l’Elenco prezzi unitari

  • Anteprima di ogni voce di computo e collegamento delle misurazioni con il 3D View

  • Visualizzazione nel 3D View tutti gli oggetti BIM non ancora computati

  • Riproduzione degli elaborati di stampa (computo metrico estimativo, elenco prezzi, stima lavori) oppure creare/aggiornare un file di Blumatica Pitagora

  • Possibilità di elaborare in automatico:

    • Cronoprogramma dei lavori

    • Capitolato speciale d’appalto

    • Piano di Manutenzione dell’Opera

    • Piani di sicurezza (PSC, POS)

    • Fascicolo tecnico con le caratteristiche dell’opera

    • Corrispettivi a base di gara per opere pubbliche

    • Compensi professionali.

bim-render.png

Blumatica BIM RenderRT

Software per la riproduzione di scene virtuali e simulazione dell'ambiente naturale esterno.


Elabora immagini di elevata qualità e riproduce filmati realistici con estrema semplicità.

  • Definisce la scena ricostruendo l’ambiente naturale circostante (Rilievi, erba, terreno, superfici acqua, ecc.)

  • Inserisce percorsi o punti e arricchisce il render con oggetti animati (persone, animali e veicoli)

  • In funzione delle coordinate, data di calendario ed ora è possibile effettuare simulazioni sull’ombreggiamento reale per le 24 ore del giorno prescelto

  • Esegue fotoinserimenti realistici anche con oggetti IFC esterni con possibilità di includerli nelle tavole di Blumatica BIM ArchIT

  • Dispone di materiali Rendering di elevata qualità

  • Personalizza le proprietà render dei materiali di progetto

  • Le modifiche del progetto sono acquisite in tempo reale

  • c'è la possibilità di aggiungere luci faretto e posizioni, impostando l’accensione automatica in corrispondenza dell’imbrunire

  • Definisci la tipologia di cielo e simuli effetti pioggia e nuvole

  • Riproduzione di immagini Reali

  • Riproduzione di filmati con viste desiderate e con possibilità di riprodurre filmati anche con camminate o voli

bim-ARCHHIT.png

Blumatica BIM Energy

Software per le elaborazioni energetiche in simultanea con la progettazione BIM in formato IFC.

  • Possibilità dal modello architettonico di  elaborare APE, AQE, relazione tecnica (Legge 10) e di calcolo

  • Risultati in real-time

  • Progettazione 2D/3D dell’edificio per il calcolo interattivo delle dispersioni

  • Calcolo automatico ombreggiamenti

  • Individuazione e calcolo automatico dei ponti termici

bim2-cop.webp

PROGETTI BIM

Progetto villetta unifamiliare

La valutazione , è stata effettuata a valle del rilievo dello stato di fatto, con relativo rilievo geometrico strutturale, ed indagini. Per quanto concerne le indagini, sono state effettuate quelle per la caratterizzazione geotecnica, e sismica del sito, mentre per la caratterizzazione strutturale, si è proceduto con indagini visive, saggi, pacometriche, sonreb, sclerometriche (sia per cls che per le malte), oltre al prelievo di carote e armature. Sulla base di ciò, è stata effettuata la valutazione del livello di conoscenza, e la modellazzione. Il plesso scolastico risulta essere costituito da due blocchi, uno in muratura, ed uno in c.a., per i quali sono stati ricavati i fattori di rischio. Di seguito si riporta lo stralcio della relazione di sintesi,  alcune Tavole, oltre alle immagini relative alle indagini ed alla modellazione. 

VILLETTA 1
VILLETTA 1

press to zoom
VILLETTA 2
VILLETTA 2

press to zoom
VILLETTA 3
VILLETTA 3

press to zoom
VILLETTA 1
VILLETTA 1

press to zoom
1/3
BlumaticaBimArchIT
BlumaticaBimArchIT

press to zoom
BlumaticaBimArchIT1
BlumaticaBimArchIT1

press to zoom
BlumaticaBimArchIT3
BlumaticaBimArchIT3

press to zoom
BlumaticaBimArchIT
BlumaticaBimArchIT

press to zoom
1/4

Progetto villetta unifamiliare

La valutazione , è stata effettuata a valle del rilievo dello stato di fatto, con relativo rilievo geometrico strutturale, ed indagini. Per quanto concerne le indagini, sono state effettuate quelle per la caratterizzazione geotecnica, e sismica del sito, mentre per la caratterizzazione strutturale, si è proceduto con indagini visive, saggi, pacometriche, sonreb, sclerometriche (sia per cls che per le malte), oltre al prelievo di carote e armature. Sulla base di ciò, è stata effettuata la valutazione del livello di conoscenza, e la modellazzione. Il plesso scolastico risulta essere costituito da due blocchi, uno in muratura, ed uno in c.a., per i quali sono stati ricavati i fattori di rischio. Di seguito si riporta lo stralcio della relazione di sintesi,  alcune Tavole, oltre alle immagini relative alle indagini ed alla modellazione.